Sunday, 30 June 2013

Milestone

Ed eccoci arrivati a Luglio, l'estate sta (forse) iniziando ed il caldo si comincia a sentire, ovvio per ora speranze dato che ieri ho prodotto un nuovo set ed il sole si e' fatto desiderare come al solito, ma alla fine nulla di male dato che il mood era invernale.
Il set e' stato tutta una sorpresa, non avevo visto gli outfit precedentemente ma mi fidavo della stylist, in effetti i look mi sono piaciuti tantissimo ed ho dovuto un po' improvvisare...ma...as usual.

La location era piuttosto suggestiva....da vuota, mentre durante la giornata il posto si e' affollato un pochettino ma fortunatamente non eccessivamente.

Avevo pensato di scattare in luce naturale gestendo lo sfondo come se fosse un pattern e sfuocandolo molto in modo da avere un disegno cromatico per gli abiti ma mi sono dovuto adattare ad un tipo di luce completamente differente, data la mancanza di luce sufficiente ho utilizzato un ring portatile ed un flashettino da 400 con un bank piccolo giusto per avere il minimo di contrasto necessario per i colori deli vestiti.

Il ring mi piace tantissimo e l'unica pecca che trovo a quello che ho e' la potenza, infatti non vedo l'ora di averne uno da collegare al battery pack in modo da sfruttare un po' di piu' la potenza soprattutto nei controluce e nei contrastare situazioni di luce smorfia,...sicuramente molto apprezzata dai piu' per creare situazioni suggestive ma al contempo inutile per il tipo di prodotto che mi piace.
Ieri sera ho rivisto le foto e ne sono molto molto contento, anche Anna Neretto (www.annaneretto.com) e' stata bravissima, come tutte le ultime stylist con cui ho lavorato ultimamente.

Il lavoro di stylist e' molte volte sottovalutato ma assolutamente non e' da trascurare se si vuole realizzare un buon prodotto.
Ed ora pensiamo alla postproduzione...che non finisce mai !

Monday, 29 April 2013

Beauty moment

Sabato è stata una giornata piuttosto produttiva, abbiamo rivisto una cara amica che si è prestata nuovamente a farci da modella, questa volta il tema è stato pop ed avvitato ed il risultato....be...direi ottimo, sono pienamente soddisfatto delle immagini ottenute, rispecchiano appieno quanto era il desiderato.

Olga e' migliorata tantissimo nella posa molto piu' sciolta e consapevole delle sue potenzialità e conseguentemente molto brava ad ottenere il risultato che volevamo.

Silvia nel trucco e' stata spettacolare, entrambi i look apparivano gia' notevoli sui face chart ma una volta realizzati sono stati ...wow.

Tra i due beauty fatti quello pop e' quello che sicuramente mi ha coinvolto di piu' ma per la gioia che trasmette.

Realizzazione ? beh...un ottagono, uno strip, due pannelli riflettenti , un cono (non gelato) ed un muro rosso.....messi come ? ...ma a caso ovvio fino a quando non piace ! ...l'importante e' divertirsi !

A breve vedremo il risultato...e vediamo per chi sarà ! :)

Wednesday, 17 April 2013

punto di riflessione

Ed eccoci qua, arrivati ad un bel punto di riflessione, fotograficamente parlando ovviamente...
...stasi,... da un lato non ho voglia di scattare set che non mi piacciono gia' in partenza perche' mancanti di alcune delle caratteristiche che ritengo fondamentali,...dall'altro lato comincio a dipendere da una figura nuova...la stylist...se la stylist sbaglia il set e' da buttare...se non concordo con la stylist devo litigare...ed al contempo ho voglia di scattare....non volendo ho fatto rima ma e' sintomo del momento di stasi.

E poi...creato, realizzato ciò che vedo prima ancora di premere il pulsante...cosa farne delle foto, non vedo una risposta credibile a quello che la creatività può fare...vedo punti di pubblicazione che non possono essere un arrivo e forse nemmeno un transito,...vedo un vuoto che non può essere riempito dall'offerta che si presenta...necessito stimoli....seri, o mi annoierò.

Serve un obiettivo concreto, serve un percorso da percorrere ed un ostacolo da saltare, aggirare o abbattere, ma serve trovare la leva per crescere, per sollevare ciò che puo' essere creato.

Ho letto, forse poco, forse troppo, ....so...ma ho necessità ora di applicare...ed ho necessità di trovare delle sfide, mi servono antagonisti da battere...mi servono difficoltà da risolvere...e mi servono nuove forze che completino con mente fervida ciò che già stiamo creando...io e chi da sempre e' con me.


Saturday, 13 April 2013

VOGUE

Ed eccoci qui...nella hall di Conde Nast, sopra di me un in un piano di questo palazzo c'e' la redazione di Vogue Italia, meta di arrivo di tanti fotografi, cosi vicina ed al tempo stesso cosi distante.

In questo periodo Vogue mi era capitato, diciamo tra i piedi piu' volte, a Bologna in occasione della beauty night mi sono imbattutto in Franca Sozzani, ...mitica, una donna che ispira fascino e sicurezza e, per quanto ho potuto vedere, anche dall'animo molto aperto.
Anche non volendo e non sapendolo siamo finiti a mangiare nel medesimo ristorante....che dire, casi della vita.

Sempre legato ai casi, alle vicende ed agli incontri piu' o meno casuali mi ritrovi qui nel cuore pulsante di Milano per incontrare Alessia Glaviano, photo editor della nota rivista oltreche' discendente di un maestro della fotografia.

Sinceramente non so se dovrei temere questo incontro ma lo spirito con cui entro e' quello del vero curioso, mi interessa tutto, da come e' arredata la sede a come sono disposte le scrivanie nella redazione, la scelta delle fotografie nel corridoio, un museo direi di cio' che di spettacolare ha pubblicato la rivista, di fatto pero' dopo aver incontrato nuovamente Franca (mi faro' adottare prima o poi) mi dirigo verso l'ufficio di Alessia.

Alessia è una donna complessa, come tutte le donne daltronde, ti mette a tuo agio ma al contempo sai che potrebbe bastonarti come non mai.   Noto in lei una competenza nella materia che non ho notato in altre persone con cui mi sono confrontato fino ad ora, il tempo scorre veloce e le domande che vorrei farle sono veramente infinite, poi ovviamente mi piacerebbe scendere nei dettagli di ogni cosa per capire fino a fondo le cose che mi sta comunicando...ma il tempo è tiranno e scorre velocissimo...le foto si susseguono tra lo schermo del computer di Alessia ed il mio telefono.....beh...sicuramente un'altro vero bagno di umiltà, tante cose da rifare, tante cose da rivedere per fare qualcosa di valido ed una nuova visione di quanto si sta facendo e quanto vedo in giro.
Esito dell'incontro ? mi servirebbe mezza giornata di dibattito con Alessia piu' per curiosità e per riflessione su molti argomenti legati alla fotografia e non, per il poco tempo che ho avuto a disposizione ho avuto l'impressione di avere di fronte una persona dalla quale potevo apprendere molto, ma purtroppo....il tempo e' quello che e'. :)

Tiriamo le somme: cio' che fotograficamente sto facendo deve migliorare, vedo cosa non va in cio' che ho prodotto, o meglio, probabilmente li vedevo anche prima ma avevo pochi elementi per metterli a fuoco....in questi giorni sto leggendo anche il libro "Fashion"  che mi aiuta ad identificare la....materia oscura.
La morale e' ....siamo molto distanti...c'e' da rimboccarsi le maniche.

PS: Davide...questo l'hai letto ?


Tuesday, 2 April 2013

Polaroid.....

...queste sconosciute,....intanto non si intendono semplicemente le foto fatte con la macchina polaroid ma comunemente con polaroid o "polas" in gergo per i piu' fighi, si intendono le foto non postprodotte della modella in questione...ma perche'  le polas ?

Prima di tutto chiariamo un punto...la modella, per definizione ( vedi wiki ) utilizza le proprie forme ed aspetto per uno scopo, generalmente di immagine.

Ora, al di la' del fatto che un modello/a deve essere anche in grado di valorizzare cio' che ha addosso, cio' che mette a disposizione e' il proprio aspetto ed estetica, viso e corpo.

Per mia scelta mi sono buttato in un campo, la moda, che richiede una cura maniacale nei dettagli, ed uno degli elementi da considerare e' la modella, che deve essere da bella a bellissima e possibilmente particolare e fisicamente deve essere in grado di valorizzare l'abito.

I canoni standard sono quelli riportati nel wiki, e direi che al momento attuale piu' che standard parliamo di canoni minimi, ma al di la' di questi la modella deve garantire versatilità e bellezza.

Ora veniamo al punto, per valutare una modella le foto professionali, al giorno d'oggi contano meno di zero, fanno figo, si, sono simpatiche da vedere, si, possono dare un'idea di come può rendere una modella, ok, ma per capire come è realmente fatta una ragazza servono a poco o nulla, il piu' delle volte è molto piu' importante avere dei semplici autoscatti fatti con il cellulare che mostrano quelle che sono le imperfezioni e le reali proporzioni piuttosto che decine di foto bellissime postprodotte perfettamente.

Vogliamo lavorare insieme, bene, diciamo che non amo le sorprese, preferisco sapere subito le brutte notizie piuttosto che scoprirle sul set e conseguentemente perdere tempo,....sei perfetta ? bene allora non hai problemi a mandarmi delle foto grezze, ma se  ti fai dei problemi a presentarti con le polas beh....forse fare la modella non e' proprio cio' che dovresti fare.

Su questo punto estendo leggermente il discorso e sottolineo: il seno ed i capezzoli fanno parte del corpo cosi' come le curve dei glutei, per essere fini, nei set può capitare che il vestito non copra, sia trasparente, non sorregga o semplicemente vada portato aperto, se hai problemi a mostrare parte di te, beh...di nuovo, forse la modella non è cio' che dovresti fare.
Su questo punto vorrei precisare che il mostrare un seno non vuol dire che la foto sia volgare, questo accade solo nelle menti malate, ma semplicemente che una parte del corpo femminile, che in una modella si presume esteticamente gradevole, sia sfruttata per valorizzare l'outfit.

E di qui la conclusione, le polaroid vanno fatte senza push up, senza elementi di sostegno e possibilmente in modo tale che si possano vedere chiaramente le curve del corpo della modella, il suo viso ed il dettaglio della sua pelle.

Questo post puo' essere utile per le modelle che sono interessate a posare nei miei set, tenete presente che, in caso di selezione, le foto professionali vengono sicuramente viste, ma non sono considerate per selezionare la modella.

e voi...cosa ne pensate ?  

Monday, 1 April 2013

Elle slovenia - talents

Girovagando nel mondo della pubblicazione mi sono imbattuto in Elle Slovenia e mi sono lasciato tentare dalla sezione Talents:

Mi trovate quindi qui:


Se vi piace il set premete "všeč mi je",  la scritta in rosso....e vediamo che effetto produce.

Wednesday, 6 March 2013

E si ricomincia....

Domenica sono ripartito, nuovo editoriale con nuove persone....soddisfatto.

Lo shooting è stato organizzato direttamente dal magazine che intende pubblicarlo pertanto la destinazione è già decisa.

La stylist Alessia Caliendo è stata ottima e la modella Vika fornita dalla Women ha reso il giusto nelle foto, direi soddisfatto anche perchè la location, lo Chateau Monfort di Milano, è una struttura eccezionale e per la prima volta ho avuto un'assistente !!!!! grazie Giulia, il tuo aiuto è stato prezioso.


Come sempre, l'aiuto più prezioso è dato dalla mia BRONTOLONA ! cmuk

Sunday, 3 March 2013

Per caso a Milano

Ieri sera, in occasione di uno shooting milanese siamo finiti per caso in un ristorante, steak house che ci ha veramente stupiti, soprattutto perche' la vera prelibatezza è il pesce.

Il nome del ristorante è  TOURNEDOS  (Via Imperia 7 - 20142Milano - Tel. 0289503255.)

Il ristorante, oltre ad avere un'amplissima scelta nel menù di antpasti, primi, secondi e contorni vari è anche un'ottima pizzeria.

Io ho assaporato l'antipasto misto di pesce gratinato ed era uno spettacolo, a seguire la tagliata di branzino con i carciofi, una sinfonia.

La mia dolce metà ha assaporato una delle insalatone, devo dire che sono porzioni realmente generose, e a seguire un tagliere di formaggi, alcuni dei quali realmente da urlo.

Il servizio è ottimo ed il personale cortese, il tutto condito da musica durante la cena e karaoke per i piu' lanciati.

Noi abbiamo condito il tutto con un pecorino bianco fresco davvero ottimo e di buona annata.

Il costo, comprensivo della crema catalana da sturbo e' stato di poco sopra i 70 euro per due persone, caffe' inclusi.


Consiglio vivamente questo locale, anche per i vegetariani in quanto le scelte e le varianti sono infinite.

Friday, 1 March 2013

Incontri e scontri

Il mondo e' bello perchè è vario, sicuramente un'affermazione molto vera.

Frequentando il mondo della fotografia ho conosciuto varie persone di questo simpatico pianeta di cui, in qualche modo faccio parte anche io, e devo dire che e' sicuramente...CREATIVO.

Le persone non smetteranno mai di sorprendermi, ho conosciuto persone che sembravano spocchiose ed invece sono sorprendentemente genuine, altre che pensavo umili e generose ed invece si sono dimostrate pretenziose e supponenti...ma il mondo e' bello per questo motivo.

Quello che mi fa enormemente piacere è il fatto che, nonostante ci sia in giro tantissima gente che si diverte a spargere notizie false e tendenziose, la maggior parte delle persone sono comunque serie ed interessanti.

Due note di oggi:

ho preso un caffè con una modella che conosco da tempo, abbiamo scambiato poche parole velocemente davanti ad un coffe, ma mi ha fatto piacere perchè in lei ho visto una persona con voglia di fare e desiderio di realizzare sempre qualcosa di migliore, è sicuramente una brava modella e ritengo che meriti la popolarità che ha.

questa sera invece, mentre "disturbavo" la mia consorte dalle sue attività di ricerca creativa, ho fatto due chiacchiere con un'altra modella conosciuta IRL a poco ed anche lei ritengo sia una persona dalla personalità sicuramente interessante.

Nessuna delle due probabilmente leggerà mai questo post, ma se mai dovessero leggerlo direi sicuramente questo:

- per la prima: scegli una strada, seleziona, seleziona, seleziona, cerca di essere critica ed identifica l'immagine che vuoi avere, hai dei buoni margini, identificali.

- per la seconda: eh si..altezza...ma brand ? perche' non identificare delle agenzie-bersaglio e proporsi seriamente ? non e' banale, lo so, ma perche' non puntare ad un gioco piu' serio ?, il potenziale c'e', la voglia mi sembra pure.

Detto questo ritorno a studiare....domenica si riprende la macchina in mano ed il rischio di fare qualcosa di banale e scontato e' sempre dietro l'angolo, la fantasia non manca ma va alimentata.
Ogni passo richiede uno sforzo...ed ogni volta lo sforzo e' maggiore, ....per domenica il tema e' : sharp or not ?


Wednesday, 27 February 2013

Ricominciamo...

Bene, passato il fw milanese e lasciato partire quello parigno,  ci si appresta a riprendere gli shooting,  primo previsto domenica, salvo complicazioni, a Milano.

Sono piuttosto ansioso di realizzare le nuove foto perchè nell'attesa mi sono riempito di innumerevoli idee e tantissimi spunti per nuovi progetti.

La stylist che sta seguendo il mood è molto brava e sono fiducioso nell'ottima riuscita del progetto.
La modella per ora identificata e' riportata qui,  ottime referenze ed ottime caratteristiche fisiche, soprattutto i piedi ! non per un aspetto feticista quanto per il fatto che porta il 37 ed in questo set sono, a quanto pare pieno di scarpe.

La tematica è interessante e nel mio team ho, come sempre, degli ottimi elementi, e' la mia squadra a garantire il successo, e' il team che fa l'80% del risultato, io con il 20, cerco di non rovinare l'ottima impostazione ;)

Il set è già destinato ad un magazine che ne ha sponsorizzato la realizzazione, ora c'e' solo da garantire il risultato...ale'...si riparte.

Sunday, 17 February 2013

Qualità, quantità, gnomi, nani e tanto folklore...

In questi giorni ho visto vertere molte chiacchierate online e post in vari blog sulla dilagante diffusione di nuovi fotografi o photographers, confesso di aver perso tempo nel leggere ed essermi intrattenuto sull'argomento, ma alla fine riflettendoci trovo il tutto una mera battaglia tra perdenti.
Nella mia scarsa conoscenza del mondo fotografico ho avuto modo di incontrare tante persone che, per un verso o per l'altro hanno, o hanno avuto, a che fare con la fotografia e ognuno di loro ha delle buonissime ragioni per dire la sua, ma la costante in tutto cio' è che chi ha le idee chiare e non teme il prossimo parla pochissimo e si dà un gran da fare....un po' come in tutti i campi.

In questo blog vorrei ampiamente evitare di fare nomi perche' non e' il caso e non serve a nulla, ma alcuni mi sembra giusto farli e sono quelli che si trovano in questo link (clicca se sei curioso) dove vengono riportati tutti coloro possono essere unanimemente considerati fotografi di successo o artisti, se il tuo nome non e' tra questi...beh...hai, come me, tanta strada ancora da fare ed e' meglio che la smetti di pensare a cosa fanno gli altri ma ti concentri su cio' che puoi fare tu.

Lasciando stare i miti e maestri (sono quelli del link precedente) posso dire con ragionevole certezza di aver conosciuto un numero discreto di fotografi che svolgono in modo egregio tale professione e con essa si mantengono, ho notato che tale categoria di persone non entra nei discorsi di immagine ma si concentra nel sviluppare il proprio business ed è al di fuori di tutti i discorsi, chiacchiere e pettegolezzi relativi al nascere dei nuovi fotoamatori evoluti.
Questa categoria di fotografi trovo sia costituita di persone molto belle dal punto di vista umano e molto capaci dal punto di vista tecnico.

Al di la' di questo, c'e' il mondo di tutti coloro che hanno una macchina fotografica e si esibiscono ogni giorno nel cercare di produrre la loro "opera" nel tentativo di impressionare un cliente, una modella o semplicemente la fidanzata. In questa serie di fotografi (nel senso che producono fotografie) troviamo puffi concentrati sullo spogliare le ragazze, gnomi concentrati nel produrre la foto con piu' like e meno roba addosso alla modella, nani che hanno acquisito una tecnica per produrre una buona fotografia e la ripetono all'infinito nell'intento di far pronunciare wow alla nuova modella nascente e poi....tutti coloro che ci provano (nel senso di fare una foto) e che potranno essere i futuri newton o i futuri puffi...ma chi lo sa'.

Sicuramente a questo mondo non si può impedire al prossimo di cercare di fare qualcosa....ma si può certamente cercare di dimostrare al prossimo quale è la qualità aspettata e quale è la differenza tra una foto creata tecnicamente bene ed una che magari è di dubbio gusto...e da qui si  apre una domanda chiamata "amicizia" ed "opportunità", vediamo di analizzare meglio la cosa...

A mio parere sarebbe una bella impresa dal punto di vista dei "bravi" indicare con oggettività quelli che sono prodotti di cattivo gusto (so che e' soggettivo ma alcune foto veramente fanno dubitare di questa soggettività) e quelli che sono prodotti tecnicamente deficitari (al di la' del..."ma io la volevo cosi'...").
Una identificazione di quello che è un parametro di qualità e delle indicazioni di massima che possano distinguere una foto ad effetto da un litigio con photoshop potrebbero essere utili perlomeno per far capire a chi di fotografia capisce poco (neo modelle, clienti....) cosa è interesante o valido e cosa no.

Il fatto è che, avendo premesso che i veri conoscitori di questa arte non si interessano della cosa, chi si prende l'incarico di dire cio' che e' valido e cio' che lascia il tempo che trova ?  La domanda viene ad essere piu' complessa quando chi fa foto di dubbia qualità è l'amico o il "master super noto" ...il super photographer colui che grazie al suo potere spoglia e conosce moltitudini di gnocche....bel problema...come lo si fa a contraddire ?  quale sarà la reazione di tutte le sue fan modelle dopo ? sicuramente non saranno piu' contattabili ? ....eh si...un gran bel problema...e sicuramente ad uno gnomo famoso non si puo' dire che ha fatto delle foto che non hanno senso...perche' "l'opinione pubblica" cosa poi penserà di noi ? ....bel problema.

ma allora...cosa facciamo ? continuiamo a mentirci dando del maestro a tutti indistintamente, riempiamo di like tutte le foto che mostrano un bel culo....ma almeno smettiamola di lamentarci, smettiamola di criticare tutti coloro che onestamente (o meno) cercano di fare i fighi con due foto dell'amica in autoreggenti...perche' se non siamo in grado di esporci e di prendere una posizione è meglio che lasciamo perdere l'argomento e pensiamo a come migliorare nel proprio lavoro in modo che, forse, un cliente sia in grado di distinguere una foto professionale da un autoscatto di un bimbominkia.

L'argomento è lungo per essere chiuso in un solo post...ma il punto e' ....tu, te la sentiresti di scrivere con sincerità cosa pensi sotto una brutta foto di un tuo amico...o di un nanomaster ?

Saturday, 16 February 2013

Quale equipaggiamento e quanto conta...

Oggi vi lascio una riflessione sull'equipaggiamento ed il corredo che occorre per fare una bella fotografia.

Alla domanda: "ma quanto conta la macchina e le ottiche ?" mi viene da rispondere...dipende.

Dipende perchè la prima domanda che ocorre farsi per capire e': "che cosa voglio fare ? quale e' il risultato che voglio ottenere ?"   Devo fare una campagna che andrà stampata su magazine piuttosto che su cartelloni o altro necessariamente non posso prescindere dall'utilizzare una macchina con un buon dettaglio e delle ottiche molto buone per avere qualità e pulizia, se invece la foto è destinata al web e' piuttosto inutile avere un dettaglio esagerato per una foto che verrà pubblicata poi a 72 dpi.

Restringiamo ora il campo alle foto che tutti quanti scattano per il proprio diletto, per farle vedere a parenti ed amici e, se di particolare soddisfazione, da appendere in casa escludo quindi cio' che e' commissionato e deve pertanto seguire requisiti tecnici dettati dal mercato o dal cliente.

Per ottenere una foto interessante l'unico equipaggiamento realmente utile e' la propria testa.
Prima di premere il pulsante di scatto è sempre buona norma avere in mente cosa si vuole ottenere, avere un idea, un'obiettivo da realizzare e una foto da fare...si dico fare e non scattare,....si scatta quando non si sa che pesci prendere, si crea una foto quando si ha in mente un'idea (ma di questo parlero' piu' nello specifico in un altro post).

La consapevolezza di ciò che si vuole ottenere fa si che si possa realizzare uno scatto buono con un equipaggiamento non professionale, vi riporto di seguito un esempio:

La foto qui accanto NON e' stata scattata con una macchina professionale ma con una semplice compatta (Canon S100 per i più curiosi) è uno scatto effettuato in controluce utilizzando il piccolo flash sulla macchina come luce di schiarita per il soggetto.  L'inquadratura e' stata composta utilizzando la linea dell'orizzonte in coincidenza con la regola dei terzi e ponendo il soggetto in un punto di attenzione secondo la stessa regola.

L'angolo della macchina è stato posizionato in modo che il flash in camera non creasse ombre non desiderate sul terreno e l'esposizione e' stata calcolata sullo sfondo.

Lo scatto ottenuto e le riflessioni tecniche sono state una semplice conseguenza di ciò che si voleva ottenere applicato al mezzo fotografico a disposizione.

Questo per indicare che non serve una macchina iper professionale per creare una bella immagine...è sufficiente vederla nella propria mente e sfruttare ciò che si ha a disposizione per metterla in pratica.

Investite di più in voi stessi e meno nell'equipaggiamento.

Tuesday, 12 February 2013

...ancora Dior ...

Qui di seguito vi metto il link di un video commerciale di Dior, secondo me è utile guardarlo con attenzione:


Divertitevi, c'e' sicuro tanto da imparare :)

Dior

Domenica sono uscito a prendere un caffè ed ho avuto l'occasione di sfogliare questo libro:

Se ne avrete l'occasione prendetelo (costa 100 euro) o leggetelo, contiene la storia delle collezioni d'alta moda del brand francese viste dall'occhio di Demarchelier, ho trovato la sinergia dell'evoluzione stilistica e dell'evoluzione fotografica fondersi in modo fantastico.

Sunday, 10 February 2013

Organizzare

Ogni set e' una storia, una sequenza di fotogrammi che devono esprimere uno scopo, un tema od un motivo è importante quindi poterli controllare, visualizzare ed organizzare insieme,  per fare questo, come tool utilizzo Bridge.




Saturday, 9 February 2013

Sito Aggiornato !!!!

Colori ed idee

Questo solo per indicare che nulla e' lasciato al caso ed e' fatto senza pensare, i colori della moda sono identificati e definiti, il colore di quest'anno e' l'emerald,  di seguito gli altri: